Pulitore aerodinamico DIAMANTE

diamante

Informazioni generali sulla “separazione” della macchina “DIAMANTE”

Il metodo di divisione aerodinamica sul peso specifico dei materiali aridi è una delle tecnologie più efficaci per la pulizia e selezione dei prodotti agricoli. Questo processo rivoluziona il sistema tradizionale di pre-pulitura, separazione e selezione sementi e in alcuni casi può sostituire 3-4 macchine che altrimenti servono per processare tali prodotti, riducendo drasticamente costi di impianti, spazi di ingombro, consumo di energia elettrica, costi di manutenzione, sostituzione griglie ecc.
Questa macchina, infatti, è senza griglie o setacci, che oltre a sporcarsi e usurarsi, possono “ferire” il germe dei grani compromettendo la qualità e la germinazione. Da notare che a parità di produzione oraria e qualità dei prodotti separati, il consumo di energia con questa macchina è ridotto di almeno 5 volte.

Grazie alla sua elevata precisione, questa macchina permette, in un solo passaggio, di selezionare sementi di elevata qualità (quindi privi di erbe infestanti), e contemporaneamente consente raccolti senza sprechi con un incremento di prodotto del 20-25%.

Alta efficienza ed economicità d’utilizzo.
Queste macchine non necessitano di costose manutenzioni con tecnici specializzati, grazie all’eliminazione dei setacci e quindi al risparmio di molte ore che sarebbero dedicate alla pulizia dopo la lavorazione di ogni singola coltura.

Grazie a tutto questo, il pulitore “Diamante” assicura:

  • una accurata separazione del grano principale dalla miscela impura di diversi semi pesanti e leggeri;
  • la selezione del grano con il massimo di vigore e potenza germinativa;
  • la divisione di miscele di grano;
  • la separazione di tutti i tipi di granaglie, dando a loro un aspetto più commerciabile.

L’utilizzo di queste macchine è possibile in diverse aree di produzione agricola e di trasformazione:

  • in aziende di selezionamento,
  • in fabbriche di sementi,
  • in aziende di produzione di cereali,
  • in aziende di stoccaggio cereali,
  • in fattorie che selezionano sementi di elevata qualità, ed anche di cereali alimentari.

Oltre ad un sistema di controllo qualità che garantisce affidabilità e stabilità delle caratteristiche d’uso del prodotto, la nostre macchine rispettano rigorosamente le condizioni di compatibilità che permettono di entrare liberamente nei mercati della comunità Europea.

Le macchine sono fabbricate in 7 modelli:
MC 2 – MC 5 – MC 10 – MC 20 – MC 30 – MC 50/70 – MC 70/100

tabelle

Alcuni esempi di utilizzo:

  • Seleziona frumento con 4-5 categorie di prodotto pulito e scarti;
  • Seleziona i grani sani da quelli feriti, rotti e rovinati;
  • Separa il grano di frumento da avena e semi vari;
  • Divide la miscela di frumento e orzo fino al 60% in un solo passaggio;
  • Separa mais buono da chicchi guasti e da impurità;
  • Seleziona i piselli sani dai rotti e dalle impurità;
  • Separa il grano e i cereali decorticati da farine e bucce;
  • Converte quasi tutti i generi di raccolta di piccolo calibro (mais, grano, soia, piselli, semi di medica, girasole, miglio,papavero, barbabietola, orzo, segale, sorgo, fagioli, semi di zucca, grano saraceno);
  • Separa i pellet dalla polvere;
  • Seleziona cereali sbucciolati da farine.

 

DIAMANTE CONTRO LE AFLATOSSINE DEL MAIS

Le aflatossine si sviluppano in seguito a contaminazioni fungine avvenute prima e dopo la raccolta del mais. Sono tossiche e cancerogene. Le variazioni climatiche che stanno intervenendo in Italia, e in particolare nella pianura padana, stanno creando problemi anche su questo fronte. Dai primi dati relativi alla raccolta 2012, si è riscontrato un aumento di aflatossine nel mais sufficiente a far superare i limiti di P.P.B. imposti dalla normativa europea: lo sforamento determina l’impossibilità di immettere il prodotto sul mercato.
La Tecnoimpianti ha studiato una macchina che tende a ridurre notevolmente le aflatossine e quindi a farle rientrare nei limiti consentiti per legge. Questo può avvenire grazie all’accurata separazione dei chicchi malati, che opera la macchina in proporzione al livello di prodotto da trattare.

Video

Devi acconsentire all'utilizzo dei cookies per poter visualizzare il video.
anteprima video

Tutti i nostri prodotti

Le nostre certificazioni

Dal 2015 Tecnoimpianti Srl è certificata EN ISO 9001:2008 e UNI EN 1090-1.
Certificazione ISO 9001 Certificazione ISO 9001 ISO 10014 Certificazione EN 1090-1 Certificazione BS OHSAS 18001