Trasportatori a coclea

Il trasportatore a coclea è il sistema di trasporto più comune ed è il più usato specialmente in agricoltura, dove le esigenze di portata sono modeste ed anche i costi di meccanizzazione devono essere ridotti.
La coclea a cassa, realizzata nelle versioni con profilo a “V” e profilo a “U”, viene utilizzata per l’estrazione ed il trasporto di materiali in polvere e granulari; risulta idonea sia per il trasporto in orizzontale, sia per inclinazioni leggere.

Vengono costruite in vari modelli, tubolari o a cassa aperta, con coperchio e lunghezze modulari da mt. 1,5 2 e 3, con diametri che partono da mm. 100 fino a mm. 400 nei modelli standard, mentre a richiesta possono essere fornite in qualsiasi diametro.

 

FUNZIONAMENTO DELLA COCLEA A CASSA

Illustrazione-COCLEE
La macchina si compone di un corpo a cassa (1) la cui sezione viene determinata a seconda delle caratteristiche del materiale da trattare e della portata richiesta: nel caso standard, la macchina viene impiegata per il trasporto di cereale con peso specifico di 750 Kg/m3, mentre la cassa è realizzata in acciaio al carbonio Fe370 su cui è stato apportato uno strato protettivo di materiale tramite processo di zincatura a caldo.
All’interno è installato un albero completo di spirale (2) che ruotando determina l’avanzamento del materiale verso lo/gli scarico/i (3) secondo il principio della ‘Vite di Archimede’; per coclee di lunghezza considerevole può essere necessario installare uno o più supporti albero (4) per evitare l’inflessione della spirale stessa che andrebbe (in tal caso) a toccare le pareti del corpo cassa generando malfunzionamenti e vibrazioni.
Al contrario di una coclea tubolare, la coclea a cassa è fornita con coperchi (5) che ne chiudono la parte superiore: questi sono facilmente montabili/smontabili perché fissati tramite bulloni e costituiscono l’accesso alla parte interna della macchina per operazioni di ispezione/manutenzione; il presente modello è munito di uno o più sportelli di ispezione (6) incernierati ed apribili e di un sensore meccanico di processo (7) in corrispondenza ad ogni sportello.
Il gruppo di movimentazione (8) della spirale può essere costituito da un motoriduttore che, in base alle specifiche esigenze di utilizzo, può essere installato direttamente accoppiato all’albero o con sistema di trasmissione a cinghia/catena.
La motorizzazione può essere indifferentemente installata al carico o allo scarico della coclea.

Tutti i nostri prodotti

Le nostre certificazioni

Dal 2015 Tecnoimpianti Srl è certificata EN ISO 9001:2008 e UNI EN 1090-1.
Certificazione ISO 9001 Certificazione ISO 9001 ISO 10014 Certificazione EN 1090-1 Certificazione BS OHSAS 18001