Trasportatori a catena

Il trasportatore a catena, detto anche redler, si presta alla movimentazione orizzontale di materiali leggeri e non troppo fragili.
E’ il sistema di movimentazione e trasporto di cereali adatto per portate elevate e per lunghezze notevoli di spostamento con potenze di motorizzazione limitate rispetto ad altri sistemi. I trasportatori a catena sono i più affidabili per carico silos, magazzini e macchine di lavorazione, per quanto riguarda durata e resistenza di lavoro.

Le catene in acciaio ad alta resistenza, le guide speciali e le palettine in gomma alternate per la pulizia totale della cassa, fanno sì che questi trasportatori siano efficienti e silenziosi.

Nelle versioni standard vengono realizzati fino a portate di 500 Ton/h e lunghezze di mt. 100. A richiesta vengono realizzati in qualsiasi dimensione.

 

FUNZIONAMENTO DEL TRASPORTATORE A CATENA

illustrazione-TRASP-CATENA
La macchina consiste in un corpo in lamiera metallica (1) formato da più sezioni (casse) ognuna composta da 4 lamiere a formare un condotto a sezione rettangolare, all’interno della quale si muove una catena (2), detta in gergo ‘catena raschiante’, che percorre un circuito chiuso mentre trascina il materiale che può essere in forma granulare o polverosa.
La struttura della macchina si compone di tre parti principali: la testata di comando (3) che ospita la corona di traino della catena, il piede di rinvio (4) che ospita una corona che mantiene in tensione la catena stessa e le casse centrali a sezione rettangolare (5). Tutte queste parti sono sigillate da coperchi mantenuti in posizione da bulloni.
Il materiale entra nella sezione di trasporto della macchina attraverso un’apertura (6) ricavata sulla parte superiore di una delle casse: questa apertura rappresenta la parte terminale del condotto di carico che è collegato alla macchina tramite bulloni.
Di contro lo scarico (7), anch’esso collegato tramite bulloni alle tubazioni relative, è ricavato sulla parte inferiore della macchina: infatti la catena, nel tratto di andata, striscia sul fondo ed essendo dotata di palette spinge/ trascina il materiale nel senso del moto fino all’apertura di scarico; nel tratto di ritorno la catena viaggia ad una quota più alta, poggiando su una guida rivestita in materiale antiattrito ed antiusura.
Ai due capi della macchina sono montate su alberi a cuscinetti due ruote dentate per trasmissione a catena: una ruota dentata motrice (8) situata sulla testa del trasportatore ed una ruota liscia (9) di rinvio situata nel piede del trasportatore.
Un trasportatore a catena può svilupparsi anche su piani differenti sulla sua lunghezza complessiva, cambiando direzione o quota con l’adozione di raccordi ‘ad hoc’.
Per il monitoraggio della velocità di rotazione della puleggia di traino, viene installato un sensore induttivo in corrispondenza all’estremità dell’albero di rinvio (10).

Tutti i nostri prodotti

Le nostre certificazioni

Dal 2015 Tecnoimpianti Srl è certificata EN ISO 9001:2008 e UNI EN 1090-1.
Certificazione ISO 9001 Certificazione ISO 9001 ISO 10014 Certificazione EN 1090-1 Certificazione BS OHSAS 18001